piattaforme digitali

Queste piattaforme digitali mi fanno venire un gran mal di testa

Ormai appare evidente quanto le piattaforme di streaming legale si stiano sostituendo alle “quasi obsolete” case discografiche (si fa per dire).
Su Spotify le band emergenti possono autogestirsi la distribuzione ed ora Soundcloud, che sembrava destinata a fallire, ha annunciato che, se si hanno almeno 1000 ascolti in un mese, spingendo un semplice bottone si potrà ottenere la distribuzione della propria musica anche su Spotify, Apple, Deezer, ecc. senza doversi avvalere di alcuna casa discografica o aggregatore che dir si voglia. E così ho immaginato un mondo senza agenzie immobiliari, agenzie di viaggio, ma anche senza agenzie di promozione e mi tornato il mal di testa ….