Music Marketing7 consigli per diventare manager di una band

Gennaio 24, 2022

VORRESTI DIVENTARE MANAGER DI UNA BAND MA NON SAI COME FARE? Ecco 7 consigli utili per te

Quella del manager è la figura centrale all’interno di una band, sia che essa sia emergente o già affermata. Rappresenta il partner del gruppo e a lui spetta in genere il 10-20% di tutti gli incassi ricavati da coloro per i quali lavora. Ha il compito di dirigere, motivare e filtrare gli aspetti commerciali di una carriera musicale per ottenere delle informazioni lavorabili allo scopo di promuovere l’artista o il gruppo.

Ecco dunque 7 veloci consigli per te che desideri “mettere sotto contratto” una band emergente:

 

1) PRIMA DI TUTTO INFORMATI SUL MONDO DELL’INDUSTRIA DISCOGRAFICA

ll primo punto essenziale per diventare un manager è essere a conoscenza di ciò che caratterizza l’industria della musica. Ti dovrai occupare della pubblicità, dei rapporti con l’etichetta discografica, delle p.r., delle location in cui si terranno i concerti e di tutti gli altri aspetti di questa carriera. Puoi avere tutta la capacità, la passione e l’abilità di sapertela cavare nel mondo, ma, senza la conoscenza dell’industria nella quale lavori, tu e il tuo mestiere non potrete fare gran che.

 

2) TROVA UN NOME ACCATTIVANTE PER LA TUA STRUTTURA DI MANAGEMENT

Cerca un nome accattivante e stampalo sui tuoi nuovi biglietti da visita. Sono piccoli accorgimenti che ti aiuteranno a darti legittimità. Apriti un sito ufficiale e supportalo attraverso i social. Prepara la tua dichiarazione di intenti a mettila ben in evidenza sul tuo web-site.

 

3) CERCA LA BAND GIUSTA CON LA QUALE COMINCIARE

Frequenta i locali o gli spazi dove si tengono concerti abitualmente. Quando vedi la band che ti piace e ti convince, avvicinati a fine show, estendi i complimenti del caso, spiega chi sei e cosa fai, poi lascia la tua personal card. Cerca di non apparire insistente od arrogante. Di solo ai componenti che ti piacciono e proponi loro un incontro conoscitivo nei giorni successivi.

  1. Assisti a quanti più concerti puoi
  2. Segui i passi dei manager affermati, sui loro mezzi di autopromozione e ricalcali col tuo stile.

4) CERCA DI SCEGLIERE BENE !!!

Non partire in quarta sulla prima band che ti capita a tiro. Alla base ci deve essere la tua personale convinzione che si tratti del gruppo giusto, la band che pensi possa trasportarti a livelli importanti nel music business. Potrà volerci del tempo per generare delle entrate. Ricordati che tu otterrai solo una piccola fetta di quel che spetta alla band. Devi credere negli artisti che scegli di rappresentare, altrimenti non servirà a niente.

5) FATTI SENTIRE

Se la band stenta a richiamarti, fatti vivo tu. Il lasso di tempo deve essere breve, ma non dire ancora che vorresti essere il loro manager. Semplicemente, prendi appuntamento e fai sapere loro che ti piacerebbe discutere della loro carriera e dei loro scopi.

6) PARTECIPA ALLA RIUNIONE

Cerca di avere un abbigliamento che ti caratterizzi ed offri tu il pranzo/cena. Durante l’incontro chiedi alla band quali sono gli obiettivi e fai domande sullo stato attuale della carriera. Se sei già esperto in materia discografica potrai intervenire fornendo ai musicisti della band i primi consigli che li faranno riflettere.

7) GESTISCI LA TUA BAND

Ora sei un manager e devi gestire la tua band. Il tuo obiettivo è proiettarla al massimo del successo. Per avviare questo processo devi immediatamente preoccuparti del:

  1. Design e brand della band: assicurati che l’immagine del gruppo venga espressa con bei lavori di design. Questa immagine diventerà il marchio di fabbrica, aiuterà a vendere nell’industria e ai fan. Ogni artista o band ha bisogno di un logo, di alcuni design per le t-shirt e di una pagina personalizzata creata sui social.
  2. Foto foto foto. Le fotografie professionali sono indispensabili. Gli scatti possono far avere successo o meno alla band o all’artista. Hai bisogno di alcune foto in particolare, scatti che colpiscano e che si distinguano dalle comuni fotografie che tutti quanti usano. Crea uno stile di immediata riconoscibilità alla tua band, sarai già a metà dell’opera.
  3. Kit per la stampa. Il press kit contiene innanzitutto la biografia standard di un artista o di una band all’interno dell’industria della musica. Deve contenere foto, il link pronto-ascolto, il comunicato stampa, eventuali link a precedenti articoli già pubblicati, biografie e altre cose ricavate dai mezzi di comunicazione che hai. Inserisci tutto in una cartellina con il logo della band. Le tue informazioni di contatto dovrebbero essere chiaramente visibili da qualche parte nel kit. Devi anche copiare le informazioni di questo kit su internet, per creare un EPK (Electronic Press Kit).
  4. La presenza ed il posizionamento sulla rete della band. Avvicina coloro che rappresenti su tutti i maggiori servizi on-line 2.0, community, webzine o altro e promuovili.

Ricordati: il minimalismo è tutto. Quando, per esempio, fai networking via email, non superare le due o tre frasi. Quando conosci delle persone, non dilungarti troppo nelle conversazioni. I professionisti dell’industria non hanno tempo per leggere lunghe mail o per sedersi a chiacchierare. Inoltre, se le tue mail sono lunghe, la gente sarà portata a pensare “questo ha un sacco di tempo da spendere”. Un avvocato del mondo dell’intrattenimento chiamato Donald Passman ha scritto un libro chiamato “All you need to know about the music business”. È la Bibbia di ogni manager di artisti.

Se ti va manda il materiale della tua band a info@redblue.it

Ti risponderemo entro 24 h e saremo lieti di poterti affiancare nel tuo lavoro a supporto della tu band.

a cura di
Marco Stanzani

 

Seguici anche su Instagram!

Leggi anche: Come puoi incrementare i tuoi concerti? I consigli del booking manager Davide Motta.

Leggi anche: VADEMECUM PER UN LIVE PERFETTO (otto regole d’oro da seguire prima e dopo ogni concerto)

Seguici su