Concerti in live streaming, si o no?
concerti live streaming

Concerti in live streaming, si o no?

Concerti i streaming? Si grazie, soprattutto perché questa nuova ondata Covid ha acuito notevolmente la nostalgia per i concerti dal vivo che per ovvie ragioni non sono ancora ripartiti nella loro formula tradizionale.

Si presume che tutto ciò non potrà avvenire se non a 2021 inoltrato nella più rosea delle previsioni, per questo ben vengano tutti i live, i super concerti ma anche i live “from the basement” che ci danno l’illusione di entrare a sbirciare dal buco della serratura gli artisti che amiamo, per assistere a prove, session o live ufficiali veri e propri.

La musica è un bene necessario, come mangiare o fare l’amore. Per questo non cesserà mai di essere prodotta e riprodotta tramite concerti. E’evidente quanto il senso di forte aggregazione generato dai live negli stadi o nei palasport restino un fattore insostituibile, ma in attesa del calo della linea dei contagi e soprattutto di un vaccino risolutivo, dopo aver votato contro alle proposte dei live in formato drive-in, non ci resta altro che goderci la musica dal vivo comodamente dal divano di casa.

Naturalmente vale la premessa che l’adrenalina generata da un live di un artista che si esibisce proprio di fronte a noi resta impagabile, ma gli streaming a mio parere restano una magica alternativa. L’artista che amiamo non sta di fronte a noi, questo è vero, ma sta cantando per noi, e ci arriva attraverso la nostra stanza dritto al cuore.

Alcuni esempi? Beh converrete con me quanto sia riuscito lo show in streaming tenuto da Billie Eilish un mese fa. Il suo “Where Do We Go? The livestream” in diretta da Los Angeles, ha proposto 12 song live dell’artista con visuals diversi per ogni brano che ci hanno proiettato in oceani, città, mondi diversi che insieme alla sua voce hanno creato una atmosfera davvero suggestiva e a dir poco coinvolgente. Credo che in quel caso il mondo del live stream abbia toccato il suo livello massimo.

A causa dell’emergenza COVID-19, l’Awakening European Tour del nostro Federico Mecozzi, programmato per l’anno corrente è stato sospeso dopo tre concerti in tre capitali europee. Ma il desiderio di vicinanza emotiva con gli ascoltatori e di condivisione dell’universo musicale ci ha spinto ad ideare un format di esibizioni online di Federico dal titoloEXPLORATIONS”, un vero e proprio tour virtuale che andrà in onda sulle nostre pagine social e dell’artista a cadenza settimanale. Il primo appuntamento live è previsto per il prossimo 9 dicembre.

Perché come diceva Aldous Huxley, dopo il silenzio, ciò che meglio descrive l’inespriibile … è la musica.