Cosa è successo nel 2020, pandemia a parte?
5 cose successe nel 2020

Cosa è successo nel 2020, pandemia a parte?

Pandemia a parte, ecco le cinque cose peggiori/migliori (a seconda dei casi, decidete voi) accadute nel 2020:

alla posizione nr 05) Calcutta e Tommaso Paradiso che si scambiano i rispettivi profili ufficiali di Instagram:

Nel mese di giugno 2020 Calcutta e Tommaso Paradiso si sono scambiati i rispettivi profili ufficiali di Instagram. Per una settimana Tommaso ha postato solo foto di Calcutta, e lo stesso ha fatto Calcutta caricando foto e video soltanto di Paradiso. Quale genio del marketing avrà escogitato questa mirabile strategia social? Cosa voleva nascondere o quale risultato si era prefisso questo “sorprendente” stratagemma? Forse quello di annunciare una nuova collaborazione? Persino Cattelan ricordo che commentò rivolgendosi ai due: “Ora basta, state esagerando”, ma non ho mai capito se si riferisse al fatto di Instagram o alle canzoni scritte assieme. In ogni caso mi ha trovato d’accordo con lui qualunque fosse il senso.

alla posizione nr 04) Piero Pelù che ruba la borsetta a Sanremo

Durante la finale di Sanremo Piero Pelù ha valutato per un attimo l’ipotesi di fare stage diving sugli spettatori, poi quando si è reso conto della consistenza dei braccioli in legno delle poltrone dell’Ariston, ha cambiato idea, è sceso in platea e ha scippato una borsetta ad una signora a sedere a metà teatro, poi è risalito sul palco roteando la pochette che, si è appreso successivamente, aveva un valore superiore ai 5000 euro. Mi ricordo che nel 97 i Pitura Freska per un attimo valutarono l’ipotesi di scendere in platea e portare Denny Mendes a cantare Papa Nero insieme a loro. L’organizzazione non lo permise, non tanto perché li avesse convinti a farlo, quanto perché durante la pausa pubblicitaria, invitarono la Miss Italia di colore a fare un break al Bar del Teatro. Quella sarebbe stata una bella occasione per farsi squalificare con una eco superiore a quella di Morgan e Bugo, ma di questo parleremo più avanti. Per la cronaca quello era il Festival di “Fiumi di parole” dei Jalisse che vinsero quell’anno. Io comunque per un attimo avevo sperato che Piero si sfracellasse in platea invece alla fine ha optato per la soluzione soft. Peccato.

alla posizione nr 03) I concerti improvvisati sulle terrazze italiane

Ammetto di avere inizialmente accolto favorevolmente questa iniziativa spontanea nata a causa delle innumerevoli settimane di lockdown forzato. Poi con l’andare del tempo, forse anche a causa dello scoramento da isolamento, la questione mi è venuta un po’ a noia ed anzi, a dirla ben tutta, a forza di sentire la signora del secondo piano cantare Azzurro, mi son saliti su due maroni ….

alla posizione nr 02) Manuel Agnelli a petto nudo ad X Factor

Qui i pareri sono discordanti. Manuel Agnelli che a petto nudo rotea il microfono proprio come faceva Iggy Pop prima di iniziare a cantare Lust For Life, e si esibisce a X Factor mostrando i pettorali a molti/e fans è piaciuto un botto. Ad altri la cosa ha fatto abbastanza sorridere, soprattutto a coloro che non conoscono nemmeno una canzone degli Afterhours. Ma come fate a non conoscere manco una canzone di Manuel Agnelli? Dai c’è la …. E poi quella che fa … Boh ora mi verrà in mente qualcosa ….

alla posizione nr 01) Il litigio Bugo-Morgan

L’immagine di Amadeus che sul palco dell’Ariston si avvicina a Morgan e gli chiede “dov’è Bugo?” è ancora in grado di procurarmi un inarrestabile moto di ilarità secondo solo ai rigori che Pellé e Zaza calciarono agli Europei del 2016.

Dopo il fattaccio fu subito pandemia, e non aggiungo altro.